NON SOLO PELLEGRINI

INTRODUZIONE

M'è passato per la testa un'idea.Molti che hanno visitato la Terra santa e in particolareGerusalemme hanno'creato' bellissimi video. Mi sono chiesto perchè non poterne disporre per 'entrare' mediaticamente' in questa terra che ci sembra così  lontana e così diversa, in questa città così bella e pure così sofferente? Intanto mi viene dato l'opportunità di ringraziare chi ha fatto questi video. Ne scegliamo alcuni e cercherò di commentarle ricorrendo alle mie memorie, quasi per sentirmi di nuovo là, per quelle strade, in mezzo a quella folla, nei luoghi cdove mi ha portato la mia fede cristiana.

(per vedere il video, cliccare su 'you tube')

 

Gerusalemme; la vita quotidiana

E' un video davvero interessante perchè racconta una 'giornata' in Gewrusalemme, dall'alba al tramonto. Sarebbe davvero interessante ad esempio capire la liturgia del matrimonio

ebraico ed anche il rituale della sepoltura dei loro cari nei 'famosi' cimiteri ebraici (ex. quelli di Praga nel ghetto e quelli di Cracovia....). Notizie sul rito del matrimonio ebraico e sui funeerali ebraici si possono trovare in questo sito alla pagina:"Ebraismo".

Il Santo Sepolcro

Con commozione sincera guardo questo video che qualcunoha ripreso. Lo guardo mentre con la memoria rileggo i racconti della Passione, morte e resurrezione di Gesù. E' un luogo che appartiene alla storia e non al mito. In questo stesso sito si trova anche un documento del noto professore ebraico Dan Bahat uno dei più profondi conoscitori della Gerusalemme delle Scritture. L’archeologo israeliano ha dichiarato 'vero' il Sepolcro di Cristo. Vi prego di andarlo a leggere nella pagina 'Archeologia', Poi mi è caro questo luogo perchè 'Qualcuno' ha voluto che fossi un canonico del santo sepolcro. Fu lo stesso Patriarca Sua Beatitudine Fuad Twal a volerclo. E mi fu dato questo onore dal suo Vicario AS. Ecc. Mons. Shomali venuto appositamente a Lissone per presiedere alla solenne cerimonia della imposizione della mantella di canonico.

I luoghi simbolo di Gerusalemme sotto la neve \ Roma – Valle del cedron, getsemani, orto degli ulivi, cimitero ebraico, muro del pianto, moschee e quartiere ebraico: luoghi ricchi di significato per molti fedeli, nonchè simboli di una città dalla storia travagliata ma celebre in tutto il mondo. Gerusalemme ha da sempre un fascino unico e particolare ma in questo inizio 2013 la citttà offre un panorama davvero unico nel suo genere: una forte nevicata si è infatti abbattuta negli scorsi giorni creando sì molti disagi ma offrendo anche uno spettacolo senza precedenti.

Per coloro che allora non sono stati tanto fortunati da poter ammirare dal vivo il surreale scenario, ecco un filmato che mostra i luoghi simbolo di Gerusalemme coperti dalla candida neve. Buona visione!

Gerusalemme sotto la neve

I luoghi simbolo di Gerusalemme sotto la neve: Valle del cedron, Getsemani, orto degli ulivi, cimitero ebraico, muro del pianto, moschee e quartiere ebraico: luoghi ricchi di significato per molti fedeli, nonchè simboli di una città dalla storia travagliata ma celebre in tutto il mondo. Gerusalemme ha da sempre un fascino unico e particolare ma in questo inizio 2013 la citttà offre un panorama davvero unico nel suo genere: una forte nevicata si è infatti abbattuta negli scorsi giorni creando sì molti disagi ma offrendo anche uno spettacolo senza precedenti.

Per coloro che allora non sono stati tanto fortunati da poter ammirare dal vivo il surreale scenario, ecco un filmato che mostra i luoghi simbolo di Gerusalemme coperti dalla candida neve. Buona visione!

Per vedere il video cliccare su Youtube

 

 

Una Gerusalemme...da sogno!

Giorno di neve a Gerusalemme

GERUSALEMME– Dopo le piogge torrenziali nel resto del paese, la neve ha iniziato a cadere ieri a Gerusalemme. Le temperature sono cadute sotto le medie stagionali. Questa mattina la Città Santa si è risvegliata completamente bianca.

Passeggiata con le foto

135780123959823

 .................................

Scritto il 24 feb 2015

Gerusalemme: fine settimana sotto la neve

Gerusalemme: fine settimana sotto la neve

GERUSALEMME – Un forte nevicata si è abbattuta su Gerusalemme venerdì 20 febbraio 2015, trasformando i vicoli, i tetti e ogni attività quotidiana di questa città poco abituata a ricoprirsi di bianco e di freddo. Nonostante si sia sciolta presto, la neve è durata abbastanza a lungo per dare gioia ai fotografi e agli appassionati delle palle di neve. Ecco alcune immagini della Città Santa:

Photo-pour-la-neige
Sabato scorso si è dato anche l’avvio alla Quaresima 2015, con il primo ingresso solenne al Santo Sepolcro. Assente, il Patriarca latino di Gerusalemme è stato sostituito da mons. Shomali, suo vicario a Gerusalemme. Cappe e lunghi cappotti sono stati tirati fuori per affrontare il freddo glaciale delle strade.